Stocchefisce e bacilli (Stoccafisso e fave secche)

31 Gennaio 2019 0 Di admin

Bozza automatica

Bozza automatica

Ai Morti, bacilli e stocchefisce no gh’è casa che nö i condisce (ai Morti fave secche e stoccafisso non c’è casa che non li condisca). Fino a qualche decennio fa, il 2 novembre nelle cucine di Genova e Savona non poteva mancare lo stoccafisso con i bacilli (una varietà di fave secche, piccole e di colore scuro), una pietanza buona e nutriente che veniva mangiata come piatto unico. Ormai scomparsa dai ristoranti e dalle trattorie liguri e sopravvissuta soltanto in qualche casa, si prepara lessando separatamente le fave e il pesce, poi unendo i due ingredienti in un’insalatiera e completando con fettine di aglio, succo di limone, olio, pepe e una spolverata di prezzemolo tritato.

Ingredienti

  • 800 gr. di stoccafisso "ragno"già tagliato;
  • 250 gr. di "bacilli" (piccole fave secche);
  • 2 limoni;
  • uno spicchio d'aglio;
  • olio extravergine d'oliva;
  • sale;
  • pepe nero.

Istruzioni

  • Lessare i "bacilli", che si saranno messi a bagno la sera precedente, in acqua leggermente salata.
  • Squamare il pesce e cuocerlo in acqua anch'essa salata.
  • Quando il tutto sarà cotto, sistemare lo stoccafisso in un piatto da portata, contornato dai "bacilli".
  • Preparare l'intingolo per il condimento battendo in una ciotola un po' di sale col succo di 2 limoni, l'aglio pestato, una macinata di pepe e olio sufficiente.
  • Irrorare il pesce e il contorno, servendo caldo.
http://www.cucinaligure.info/2019/01/31/stocchefisce-e-bacilli-stoccafisso-e-fave-secche/